La manipolazione: nella farmacoterapia e negli incontri con l’altro sesso!

 

     Ho deciso di scrivere quest’articolo un paio di settimane fa, ma il lavoro e alcuni impegni non mi hanno consentito di farlo. Nel frattempo però ho riflettuto sull’argomento e ho ragionato su come impostarlo. Mi ha incuriosito la manipolazione legata alla farmacoterapia e quella messa in atto durante gli incontri, gli appuntamenti. Ti parlerò proprio di questi due tipi manipolazioni.

Già da qualche anno si parla della possibilità di utilizzare la farmacoterapia per manipolare il carattere morale delle persone. Una pillola ci renderebbe più coraggiosi o meno aggressivi. Un’altra ci toglierebbe i ricordi cattivi e spiacevoli, fino a cancellarli; pillole per aumentare la concentrazione; pillole per aumentare le prestazioni sessuali. Tu le prenderesti? Qual è il rischio legato a queste pillole e qual è la questione morale che circonda questo argomento? Se inseguendo la felicità fossimo disposti a farci manipolare e in ultima istanza a manipolarci noi stessi, che fine farebbe la nostra umanità? Rimarremmo noi stessi o potrebbero sorgere problemi di identità? In che cosa ci trasformeremmo tramite una pillola? Leon Kass, medico e biologo, già presidente del Comitato di bioetica americano, parla al proposito di “anime felici”: «La felicità del Mondo Nuovo è una pseudofelicità ottenuta con gli psicofarmaci. Ma la loro umanità è spenta: niente amicizie o amori, nessuna arte o scienza e, soprattutto, nessun autogoverno».

Da secoli l’umanità fa riferimento alle pozioni d’amore. Se esistesse, useresti una pillola per far innamorare qualcuno di te? Questo è un caso di fantasia, ma se la tua risposta è no, evidentemente non accetteresti l’idea di avere accanto qualcuno che è stato manipolato con un farmaco, per amarti. Non è forse meglio non essere del tutto amati e darsi un’altra possibilità, con un’altra persona? A me piace pensare che “l’amore è come un fulmine non si sa dove cade finché non è caduto” (Henri Dominique Lacordaire).

Quando incontri un nuovo partner come fai a sapere se ti sta manipolando? Il dott. Jeremy Nicholson M.S.W., Ph.D. ha scritto diversi articoli in cui spiega come difendersi dalla manipolazione. Non esiste solo la manipolazione negativa, e per distinguerla da quella positiva,  lui parla di influenza (positiva)  e di manipolazione (negativa).                                                                                                                                             Tutti noi ogni giorno esercitiamo l’influenza nelle nostre relazioni sociali, al lavoro, in famiglia, con gli amici, per convincere gli altri a vedere le cose dalla  nostra prospettiva.  Le tattiche di influenza, secondo J. Nicholson possono essere usate per avere uno scambio reciprocamente vantaggioso, un dare e avere secondo un principio di reciprocità. La manipolazione al contrario è prendere senza dare nulla in cambio, è unilaterale e serve per trarre vantaggio esclusivo ed univoco dall’altra persona.     

Le false promesse, spiegano molto bene lo scopo manipolativo. Ad esempio, il/la tuo/a partner ti promette che andrete a cena la prossima volta in quel ristorante che tanto ti piace, ma non stasera e sai che molto probabilmente non avverrà mai. E’ normale però fidarsi del proprio partner e non sempre le promesse, anche se pronunciate con sincerità, possono essere sempre mantenute. Ma ci sono delle strategie per capire se una promessa è sincera o se invece nasconde una manipolazione.

  1. Chiedi in anticipo ciò che ti viene promesso. Il tuo ristorante non la prossima volta, ma stasera.
  2. Puoi dire alla persona come cambierà la relazione, fino a quando la promessa non verrà realizzata. E cosa accadrà se la promessa non sarà soddisfatta. Questa l’ho usata anche io e devo dire che mi è stata molto utile.
  3. Non dimenticare che anche un/una bugiardo/a ama pensare a sè come ad una brava persona. Per cui sentire una frase come “so che sei una brava persona e farai la cosa promessa,” farà sentire bene un/una partner sincero/a e male uno/a che cerca di manipolarti. Te ne accorgerai perché il manipolatore/ la manipolatrice sarà sul difensivo e probabilmente si arrabbierà.

 

Ci sono poi alcune regole per difendersi dai manipolatori/dalle manipolatrici sempre secondo “The Attraction Doctor”. Vediamo quali sono:

  1. Non investire velocemente, sii prudente nel dare. Non fare grandi favori all’inizio e sii sospettoso/a se il/la partner te li richiede. Mi vengono in mente le truffe romantiche, che si basano proprio sul chiedere troppo e presto  prima ancora di un incontro reale (avvengono infatti tramite internet) . Una buona regola è quella di non investire così tanto da poi doversene risentire se non c’è uno scambio.
  2. I tuoi gesti e i tuoi doni sono apprezzati? C’è reciprocità nel vostro rapporto?
  3.  Se vuoi qualcosa di specifico dal partner, chiedi prima, per poter eventualmente negoziare la tua richiesta con lui/lei.

 

Anche chi dona aspettandosi qualcosa in cambio può cercare di manipolare l’altro/l’altra, specie se il dono è usato per ricevere qualcosa che l’altro/a non sarebbe disposto a dare.

J.  Nicholson dà alcuni consigli anche per difendersi da questo tipo di manipolazione.

  1.  Non prendere a meno che tu non sia disposto/a a restituire o se pensi che l’altro/a abbia cattive intenzioni, evita di accettare. Deve essere un po’ come l’insegnamento del “non accettare caramelle dagli sconosciuti”.
  2. Se percepisci l’intenzione manipolativa del/della donante, non usare questa consapevolezza per giustificare il tuo prendere manipolativo. Vale a dire se nemmeno tu vuoi dare secondo la reciprocità, il prendere da un manipolatore/una manipolatrice non giustifica il tuo non restituire  secondo la normale reciprocità.
  3.  Se non sei sicuro/a dei motivi che sono dietro al dono, chiedi al/alla donante cosa  si aspetta in cambio, prima di accettare e al massimo negozia.

 

Spero di averti fornito qualche spunto di riflessione, lascia un commento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...